public school

public school  Palermo nord, Italy

L’idea progettuale nasce dalla volontà di considerare la scuola come un organismo aperto verso la città, divenendo un’opportunità di socializzazione, formazione e rigenerazione urbana. Viene ripensata la scuola come Microcosmo Urbano, con spazi innovativi, flessibili e polifunzionali. L’atrio diventa la Piazza Pubblica: una prosecuzione dell’esterno, una piazza interna a doppia altezza dove gli alunni si ritrovano per rappresentazioni e attività multidisciplinari. I patii diverranno dei percorsi sensoriali dei 5 sensi: permettono un’esperienza plurisensoriale attraverso un percorso ludico e didattico. I corridoi come strada pubblica: non più degli spazi distributivi, ma ambienti dinamici, attraverso pareti attrezzate flessibili. La copertura diventa spazio pubblico: il passaggio dalla città alle prime attività del polo, avviene attraverso un grande piano verde, un tetto giardino che diventa un prolungamento della piazza pubblica.

 

The design idea stems from the desire to consider the school as an organism open to the city, becoming an opportunity for socialization, training and urban regeneration. The school is rethought as an Urban Microcosm, with innovative, flexible and multifunctional spaces. The atrium becomes the Public Square: a continuation of the exterior, a double-height indoor plaza where pupils gather for multidisciplinary performances and activities. Patios will become sensory pathways of the 5 senses: allowing a multi-sensory experience through a playful and educational pathway. Corridors as a public street: no longer distributive spaces, but dynamic environments through flexible equipped walls. The roof becomes a public space: the transition from the city to the first activities of the pole, occurs through a large green plane, a roof garden that becomes an extension of the public square.