New Cruise Terminal

New Cruise Terminal  Syracuse, Italy

La nuova stazione marittima di Siracusa è stata pensata non solo come un edificio polifunzionale legato alle attività del trasporto marittimo, ma come un’architettura pubblica della città. Un’architettura complessa in grado di assolvere, per le sue qualità, a un ruolo simbolico d’icona urbana, di nuova centralità per la riqualificazione del waterfront del Porto Grande di Siracusa. Questo essere cerniera tra il Porto Piccolo e il Porto grande, nodo per lo sviluppo dei Programmi di Riqualificazione della città, la proietta nel futuro con un ruolo strategico importante.
La nuova stazione è pensata come un sistema di suolo a più livelli, un vero e proprio edificio-percorso che, in diretto contatto con la banchina, trasferisce lo spazio pubblico su una grande Piazza Belvedere, rialzata sul porto e sul mare. Questa presenta, infatti, tutti i servizi per il viaggiatore, a quota zero in stretta connessione con la banchina, mentre la sua copertura, organizzata in una serie di piani inclinati, si trasforma in una grande piazza pubblica vissuta durante tutto l’arco della giornata e in tutte le diverse stagioni.

The new maritime station of Syracuse was conceived not only as a multifunctional building linked to the activities of maritime transport, but as a public architecture of the city. A complex architecture capable of fulfilling, for its qualities, a symbolic role of urban icon, of new centrality for the redevelopment of the waterfront of the Grand Port of Syracuse. This hinge being between the Small Port and the Big Port, node for the development of the Programs of Requalification of the city, projects it in the future with an important strategic role.

The new station is designed as a multi-level ground system, a real building-path that, in direct contact with the platform, transfers public space on a large Piazza Belvedere, raised above the port and the sea. This presents, in fact, all the services for the traveller, at zero altitude in close connection with the quay, while its coverage, organized in a series of inclined planes, turns into a large public square lived throughout the day and in all different seasons.

 

Credits: Design Architects: T-Studio | Urban Planning: R. Pavia